Le drammatiche mosse delle azioni cinesi della scorsa settimana stanno portando gli analisti a fare dei paragoni con la bolla del 2015.

I rapporti affermano che i commercianti al dettaglio in tutta la Cina sono attivamente alla ricerca di beni tradizionali ad alto rischio e ad alto rendimento. Di conseguenza, tuttavia, questo può causare movimenti al rialzo nei mercati Bitcoin Billionaire, dicono gli osservatori.

Un „mercato dei tori in salute“

A guidare l’azione nelle azioni cinesi sono i tassi d’interesse bassi e i prodotti d’investimento di tipo Robinhood. SCMP ha notato lunedì che il governo sta anche spingendo per un „mercato dei tori sano“, come dicono le scrip vedono i verdi.

Le azioni cinesi sono aumentate del 5% sul totale stamattina; con la tecnologia, l’assistenza sanitaria e le altre large-cap dominanti che conducono i guadagni.

La venerata China Securities Journal ha persino pubblicato un annuncio a tutta pagina in cui si afferma che le azioni sono più importanti che mai in un ambiente post-pandemico. Le fonti aggiungono che il termine „aprire un conto titoli“ è di tendenza sia su WeChat che su Baidu.

Il leverage offerto dalle borse di Shanghai e Shenzhen è ora la metà dei suoi multipli pre-bolla. Le banche cinesi, suggerisce il rapporto, stanno anche ritirando fondi dal più ampio sistema finanziario per evitare una corsa alle banche e un’eventuale deflazione dello yuan.

Questo per evitare la ripetizione di 5.000 miliardi di dollari nel 2014-2015. All’epoca, i titoli cinesi erano a livelli record, con diverse IPO da miliardi di dollari che attiravano l’attenzione dei media.

Come riportato da CryptoSlate la scorsa settimana, la Cina sta già controllando le grandi transazioni finanziarie come parte del suo programma di yuan digitale. Quest’ultimo è previsto per un lancio nel 2022, più vicino alle Olimpiadi invernali di Pechino.

„Fa‘ buon auspicio per la crittografia“

La Cina è una parte importante dell’ecosistema globale della moneta digitale e della catena di blocco, anche se il paese si sottrae alla Bitcoin e al più ampio mercato dell’altcoin.

Il suo progetto dello yuan digitale è tra i più grandi progetti di lancio del CBDC nel mondo, mentre la BSN – che recentemente ha fatto parte del Chainlink- e le iniziative di Hainan „blockchain hub“ rimangono le più importanti iniziative di blockchain sostenute dal governo.

Visto il recente aumento di un prodotto dell’indice cinese, il 6 giugno ha twittato su Twitter il crypto quant fund Amber Group:

FTSE China A50 Index al nuovo ATH, superando i livelli di mania del 2015. Come proxy del sentimento di rischio in Cina, questo potrebbe essere di buon auspicio per il cripto.

L’amministratore delegato di Three Arrows Capital Su Zhu ha fatto eco ai pensieri, affermando:

„Se pensi che le azioni A cinesi che superano i massimi storici siano ribassiste per qualsiasi cosa in crypto, a parte la capacità degli orsi di pagare l’affitto il mese prossimo, phew“.

L’ex capo prodotto di Messari, Qiao Wang, ha twittato in modo simile:

Si tratta di uno sviluppo importante. La Cina ha appena scroccato il suo mercato azionario di fronte a 1,4B persone sulla televisione nazionale. Il sentimento di rischio potrebbe essere criptato. Sto riducendo i miei shitcoin shitcoin e aggiungendo Defi longs.

Tuttavia, non tutti sono d’accordo con un sentimento rialzista.

Dovey Wan di Primitive Ventures, nota per le sue prese di posizione dettagliate sui mercati asiatici di cripto, ha detto che il limite di mercato delle azioni A cinesi ha superato per la prima volta dal 2015 uno sbalorditivo valore di 10 trilioni di dollari.